ven

04

lug

2014

AMATI

 

Se non sei semplicemente un appassionato di alimentazione come me, probabilmente ti trovi nel mio sito perché hai intenzione di dimagrire e magari sei alla ricerca della nuova dieta super veloce, o, come si dice oggi, “alla moda”.

 

Bene! Allora innanzitutto ti devo informare di una cosa: questo non è un semplice blog di diete!

 

Sicuramente non ho intenzione di parlare della nuova dieta miracolosa dei 3 giorni o della pasticca magica brucia grassi appena uscita sul mercato, né tanto meno della dieta che ha fatto dimagrire tutte le star e la tua vicina di casa, che quest’anno sta provando a mangiare solo minestrone per dieci giorni, perché l’anno prima mangiare solo “mele cotte” non ha funzionato!!

 

ECCO, BASTA!

 

 “Amati”, nasce soprattutto da una mia esigenza personale, ossia quella di condividere semplici informazioni, frasi, concetti, punti di vista che ho avuto la fortuna di leggere/studiare e fare miei, sia durante il percorso universitario, che in seguito, come ricerca personale culturale e di crescita, e che oggi considero informazioni particolarmente utili e interessanti per tutti.

 

Vorrei fortemente che questo blog diventasse un appoggio per tutte quelle persone che di diete ne hanno provate a centinaia eppure non sono mai riuscite a cambiare “veramente il proprio stile di vita.

 

Come tutti già saprete per perdere peso non basta cambiare alimentazione, ma il segreto sta nel cambiare il proprio atteggiamento, il modo di rapportarsi al cibo e al proprio corpo”

 

SE NON SI RIESCE A FARE QUESTO NON C’E' DIETA CHE TENGA!

 

Per me iniziare una dieta significa:“ INIZIARE AD AMARE PROFONDAMENTE SE STESSI” sentire il proprio corpo, ascoltarsi, ed in seguito adottare una alimentazione che ci faccia sentire semplicemente “BENE ED IN SALUTE”.

 

Le calorie, i grassi, i carboidrati, e gli zuccheri non sono i soli “nemici” dell'eccesso di peso. Ne esistono molti altri!

 

Si tratta però di aspetti che solitamente vogliamo tenere nascosti, di cui ci vergogniamo e che in realtà ci fanno più male.

Sto parlando dei comportamenti, delle emozioni, della mancanza di motivazione, che il più delle volte ci fanno abbandonare la dieta creando un conseguente senso di colpa…..VERO?

 

Si tratta di aspetti sempre sottovalutati all’inizio di una dieta, ma che in realtà sono in grado di metterci il bastone tra le ruote quando si vuole adottare uno stile di vita sano, dimagrire, e sopratutto mantenere il peso nel tempo.

 

Buona lettura a tutti!! 

 

 

0 Commenti

gio

06

mar

2014

Serata Vegetariana :)

 

Personalmente non consiglio mai ai miei pazienti (sempre che non me lo richiedano) un alimentazione strettamente vegetariana in quanto credo che alla base di un alimentazione sana, ci sia la variazione continua dei cibi.

Non si possono ignorare però le ultime ricerche scientifiche che dimostrano che alimenti di origine vegetale hanno un ottima funzione protettiva contro l'azione dei radicali liberi, ossia quelle molecole che possono rovinare irrimediabilmente la struttura delle cellule e il loro DNA.

I vegetali inoltre, oltre a contaminarci molto meno rispetto agli altri cibi, sono veri e propri scrigni di sostanze preziose, quali vitamine è antiossidanti. 

È necessario quindi basare la nostra alimentazione su una dieta adeguatamente variata, che moderi i grassi e non dimentichi mai frutta e verdura; Optando non solo per la riduzione del consumo di carne (rossa) ma anche per l'equilibrio delle calorie scegliendo di mantenere il giusto peso corporeo in un rapporto intelligente fra benessere, attività fisica, e psiche.

A proposito di questo è nata una bella collaborazione con il ristorante "Viola" che per una sera unisce la buona cucina vegetariana al concetto di salute, a conferma proprio del forte legame che c'è tra
cibo, salute e benessere :)

 

0 Commenti

ven

31

gen

2014

TROVARE LA FORZA PER ESSERE DIVERSI

"Ognuno di noi può trovare dentro di se le motivazioni e gli stimoli giusti per rimanere, sano, forte e bello il più a lungo possibile. 

 

Quelle elencate qui di seguito sono regole a cui ogni tanto penso per motivarmi, per trovare ogni giorno la concentrazione per allenarmi, la costanza per mangiare nel modo giusto, il desiderio di lavorare al meglio, la positività per sorridere anche delle difficoltà e l'armonia per amare chi mi sta vicino. 

 

Magari potranno essere utili anche a voi!!

 

Regola numero 5 

Credi in te stesso e cerca dentro di te, non negli altri, chi vuoi essere, come vuoi vivere e la persona che vuoi diventare.

 

Regola numero 4 

Crea le tu regole del gioco, non seguire il cammino degli altri perché se hai visto molte persone invecchiare (male) in un certo modo, non significa che debba essere lo stesso per te. 

 

Regola numero 3

Non avere paura di sbagliare perché la paura di sbagliare blocca il cambiamento a livello personale più della pigrizia e del giudizio degli altri. Il problema non è quanti sbagli si fanno ma quanto in fretta si recupera dagli errori.

 

Regola numero 2 

Non ascoltare gli scettici perché siamo circondati da persone che ci dicono che non riusciremo a raggiungere quello che ci prefiggiamo, che non è possibile, che è assurdo pensarci, che le cose sono sempre andate in un certo modo e che andranno così anche per noi. Se fosse per loro l'uomo sarebbe ancora un cavernicolo. 

 

Regola numero 1 

Apprezza la fatica, perché nulla accade senza sforzo e senza una certa dose di sacrificio, ma il raggiungimento dei propri obiettivi appaga e da piacere molto più di qualsiasi altra cosa".

 

 

Queste parole appartengono ad un autore che stimo molto il Dr.Filippo Ongaro, e penso possano essere un valido spunto per ognuno di noi, ma sopratutto per chi sta affrontando un percorso di perdita di peso o semplicemente di miglioramento personale :)  

 

 

Dal libro: Mangiare ci fa belli :)

 

 

0 Commenti

mar

25

giu

2013

AMARE SE STESSI PRIMA DI TUTTO :)

Piacersi e sentirsi bene nel proprio corpo. Un desiderio legittimo, a qualsiasi età, perché la bellezza è l'espressione di uno stato di armonia e salute. 


La vera bellezza non è mai artificiale, ma (come ci insegna la scienza funzionale) spesso quelli che noi consideriamo difetti o inestetismi (come le rughe, i capelli sfibrati, la ritenzione idrica...) altro non sono che sintomi esteriori di problemi di salute più vasti, che possono essere affrontati e corretti.

In primo luogo con la giusta alimentazione".

 

 

3 Commenti

mar

18

giu

2013

IL MAGNESIO E LE SUE MERAVIGLIOSE VIRTU'

Il Magnesio è un minerale indispensabile per l’organismo. 

Il suo corretto e costante apporto favorisce il benessere generale dell'organismo:

- Riduce ansia ed irritabilità
- Regola la digestione
- Recupero dell’equilibrio e dell’energia fisica e psichica
- Recupero dallo stress e dagli stati ansiosi
- Interviene positivamente sui problemi femminili (sindrome pre mestruale-amenorrea-dismenorrea).

Ha inoltre un ruolo importante in molte reazioni fisiologiche dell’organismo vivente e partecipa alla sintesi di centinaia di enzimi. 

La carenza di magnesio solitamente si verifica in condizioni di stress o di traumi a livello psicofisico e può portare allo sviluppo di disturbi neuromuscolari (spasmofilia, difficoltà di concentrazione, insonnia, ecc.), malattie cardiocircolatorie e gastrointestinali.

E' un minerale essenziale per l’attività e l’equilibrio del sistema nervoso: svolge un’azione distensiva e calmante e attenua l’eccitabilità dei nervi e dei muscoli. 
Riduce la secrezione dell’adrenalina e si rivela efficace per rilassare le tensioni o sciogliere i crampi, ad esempio in caso di mal di testa da nervosismo, intestino irritabile, tachicardia e dolori allo stomaco.

Inoltre interviene nella coagulazione sanguigna e nel metabolismo dei lipidi, delle proteine e dei glucidi e permette la produzione di energia. 

Favorisce il mantenimento di un Ph equilibrato nel sangue, regola il ritmo cardiaco e ha un’azione vasodilatatrice.

Inoltre consolida la formazione e la crescita delle ossa.

Mangiando i cibi giusti si possono raggiungere sufficienti quantità di magnesio giornaliere.

Mentre per particolari necessità, disturbi e carenze, può essere necessaria un'integrazione periodica di questo minerale. 

Il fabbisogno di magnesio è influenzato dalla quantità di calcio, proteine, fosforo e vitamina D presenti nella propria alimentazione.

Fonte: www. manuelaciucci. it
 
 
0 Commenti

gio

13

giu

2013

Alcuni componenti della dieta che possono influire in modo negativo o positivo sui processi che concorrono alla cellulite

0 Commenti

sab

08

giu

2013

Nove Alimenti idratanti :)

E' noto da qualche tempo che la frutta e verdura ricche di acqua possono contribuire alle nostre esigenze di idratazione, inoltre forniscono sostanze nutrienti come sali minerali, aminoacidi e vitamine.

Alcuni alimenti utili possono essere l’anguria, ricca di vitamina C, beta-carotene e licopene, che possiede il 96 per cento di acqua, il cetriolo che fornisce anche un buon apporto calcio, magnesio, sodio e potassio e anche il sedano che possiede il 95 per cento di acqua, esso fornisce anche sodio, potassio, magnesio, calcio, fosforo, ferro e zinco.

Anche gli ortaggi i legumi e le verdure a foglia verde aiutano l’organismo a rimanere idratato e non troppo pesante.
La lattuga iceberg ad esempio ha circa il 95 per cento di acqua, invece la lattuga romana contiene un po’ meno d’acqua ma è molto più ricca di vitamina C e beta-carotene.

Ci sono molti tipi di frutta tra cui scegliere, è meglio mangiare i frutti di stagione, se si sta cercando di ricevere più idratazione. 

La frutta di stagione oltre ad essere più fresca, offrirà i migliori benefici idratanti. 

Fonte: AmbienteBio.it
 
 
3 Commenti

ven

07

giu

2013

I SUPERCIBI ANTICELLULITE

Il primo supercibo che ci aiuta nella lotta contro la cellulite è tanto importante quanto semplice: l'acqua.

Oltre che essere essenziale per la vita e per la funzionalità del nostro organismo, di cui è l'elemento principale, l'acqua è necessaria per metabolizzare il grasso e mantenere la pelle piena ed elastica.

In questo senso l'acqua aiuta anche a combattere la cellulite, contribuendo a mantenere integra la pelle.

Per far ciò occorre bere almeno 8 − 12 bicchieri di acqua al giorno (non succhi o altre bibite) ed è una buona idea iniziare a tenere con sé una bottiglia di acqua, sulla scrivania o nella borsa, perché è assai facile dimenticarsi di bere se non se ne fa un abitudine.

 

Per formare il collagene sono necessarie dosi massicce di vitamina C, una vitamina che il corpo umano non produce e che deve essere necessariamente assunta con gli alimenti, kiwi, peperoni, broccoli sono alcuni esempi di supercibi ricchi di vitamina C, ottimi per preservare la salute del collagene e dunque per ridurre la formazione di cellulite. 

 

Altri supercibi utili allo scopo sono i cereali integrali, che sono una fonte importante di energia e che contribuiscono in maniera minore, all'aumento di insulina e  all'accumulo di grasso. 

 

Infine possiamo includere nei supercibi anticellulite anche il pesce azzurro, ricco di proteine e acidi grassi omega 3, che assieme aumentano il tono di muscoli e collagene e riducono la tendenza all'infiammazione tipica anche nella cellulite. 

 

Fonte: Dott. Filippo Ongaro. 

 

 

0 Commenti

sab

01

giu

2013

“Una mela al giorno toglie il medico di torno”

“Una mela al giorno toglie il medico di torno” afferma un noto proverbio, che in parte può essere veritiero date le eccezionali qualità nutritive di questo incredibile frutto.

La mela, infatti, fornisce zuccheri che, essendo legati alle fibre, hanno uno scarso effetto sulla glicemia. Inoltre la pectina aiuta a favorire la peristalsi intestinale e riduce i livelli di colesterolo nel sangue.

Questo frutto inoltre, essendo composto d’acqua per circa l’85%, dà un forte senso di sazietà, apportando poche calorie, cosa che lo rende particolarmente adatto ai regimi dimagranti. I benefici per il nostro organismo però non finiscono qui…

Attraverso vari esperimenti in vitro, un gruppo di ricercatori tedeschi dell’Università di Kaiserslautern, ha recentemente scoperto che composti triterpenici presenti naturalmente nella buccia della mela possono avere un ruolo importante, come supplementi nutrizionali, nel trattamento delle malattie infiammatorie croniche intestinali (IBD) come la Rettocolite Ulcerosa ed il Morbo di Crohn.

“Abbiamo dimostrato – afferma Dolores Mueller, autore dello studio – che i triterpenici presenti naturalmente nella buccia di mela, hanno effetti antinfiammatori e agiscono principalmente sull’espressione genica del gene IP-10, che svolge un ruolo importante nell’infiammazione e nelle IBD“.

La mela quindi è un frutto eccezionale che deve essere assolutamente integrato nella propria dieta a prescindere dal trovarsi o meno in una situazione di sovrappeso.

Articolo del Dott. Filippo Ongaro.

 

 

0 Commenti

mar

28

mag

2013

ZUCCHERO? SI MA CON MODERAZIONE.

Fai attenzione agli alimenti troppo raffinati e ricchi di zuccheri (una volta ogni tanto vanno bene) ma non farla diventare un abitudine.

PERCHE'?

Immagina un bambino che ha appena mangiato un sacchetto di caramelle.
Sai già che cosa succederà dopo: molto probabilmente la sua energia sarà alle stelle e faticherai moltissimo per tenerlo a bada. Ma ad un certo punto, quasi di colpo, crollerà e diventerà irritabile, scontento e capriccioso. 

La stessa cosa succede a noi adulti quando mangiamo cibi conservati e raffinati, solo che invece di fare i capricci cerchiamo consolazione in altri cibi, e poi altri ancora, e nella maggior parte dei casi saranno altri dolci o stuzzichini.

Semplificando (notevolmente) a livello chimico ogni volta che si assume zucchero:
1) Dopo circa 20 minuti si manifesta un picco glicemico (il livello di glicemia si alza). 
2) L'organismo produrrà allora insulina per ripristinare i valori di glicemia determinando un crollo glicemico che di solito (sopratutto se precedentemente si sono assunti cibi ad alto indice glicemico e privi di fibra) causerà nuovamente fame, attrazione verso altro zucchero, stanchezza e irritabilità.

Abitudini alimentari quantitativamente ma sopratutto QUALITATIVAMENTE sbagliate (se protratte nel tempo) favoriscono l'aumento di peso, e cosa più importante negli anni creano le basi per il sovrappeso e nei casi più gravi possono condurre allo sviluppo del diabete di tipo 2 o di altre patologie. 

CURA QUINDI LA TUA ALIMENTAZIONE E SCEGLI ALIMENTI PIU' SANI DA SUBITO
 
 
2 Commenti

sab

25

mag

2013

I LEGUMI E LE LORO PROPRIETA'

I Legumi sono un ottimo alimento in quanto forniscono proteine ed hanno nello stesso tempo poche calorie e pochi grassi saturi. Inoltre sono alimenti ricchi di "fibra solubile" un tipo di fibra capace di rallentare l'assorbimento di grassi e zuccheri a livello intestinale.

Le leguminose in generale hanno un profilo di aminoacidi leggermente diverso dalle proteine animali, hanno infatti un valore nutrizionale medio poichè risultano carenti di aminoacidi solforati (cisteina e metionina);
Ma è anche vero che gli aminoacidi che mancano si possono benissimo prendere dai cereali integrali dove al contrario sono presenti in buone quantità. 
Infatti associare i legumi alla pasta integrale, ad esempio, fornisce un pasto davvero completo anche per quanto riguarda il profilo proteico.

C'è da sottolineare che questa particolare tipologia di alimenti è molto più nota per gli effetti collaterali che per i benefici.

I legumi infatti tendono a dare gonfiore addominale e questo è dovuto sopratutto alla presenza di zuccheri (oligosaccaridi) che il nostro intestino non riesce a metabolizzare e a digerire.
Questi zuccheri a contatto con i batteri presenti nell'intestino e attraverso un processo di fermentazione formano dei gas, ed è questo il principale motivo per cui quest'ottima categoria di alimenti viene puntualmente eliminata dalla abituale alimentazione.

Ci sono pero diversi trucchi per evitare questo problema: 

Il più importante è metterli a bagno in acqua e lasciarli riposare per molte ore.

Seconda cosa fondamentale è non utilizzare in seguito la stessa acqua per cucinarli, questo perché l'acqua aiuta a sciogliere questi zuccheri ed elimina una buona parte del problema.

Un altro trucco è quello di cucinarli insieme a delle patate che contribuiscono ad assorbire gli zuccheri.

In ultimo ma non meno importante, è da preferire l'utilizzo dei legumi freschi piuttosto che di quelli in scatola (i legumi freschi possono essere messi a bagno favorendo così la riduzione degli oligosaccaridi).

Se adottiamo queste precauzioni i legumi sono effettivamente alimenti importanti perché ci permettono di aumentare un po' l'introito proteico riducendo quindi l'assunzione di altri alimenti più ricchi di calorie e grassi saturi come ad esempio le carni e i formaggi
 
 
0 Commenti

mar

21

mag

2013

FARE COLAZIONE….SEMPRE!!

Importantissima per gli adulti, fondamentale per i bambini.

La colazione è un pasto importantissimo, l'organismo proviene da circa 8 ore di digiuno ed ha bisogno di energia di rapida utilizzazione per affrontare una nuova giornata. 
È quindi necessario che sia bilanciata e che apporti il giusto quantitativo di nutrienti, visto che proprio al mattino si dovrebbero fornire all’organismo il 15-20% delle calorie necessarie per tutto il giorno. 

Secondo una recente ricerca, oltre 8 milioni di italiani (17%) saltano la prima colazione. A questa percentuale di inappetenti si affianca un 15% che al risveglio consuma solo un caffè e un altro 18% che fa colazione al bar e rigorosamente di fretta. In generale, il 46% dedica alla colazione meno di 10 minuti. 

E se salto la colazione??? 

Una colazione "saltata" o limitata espone il nostro organismo a una serie di rischi:
1. Aumenta la fame. Lo stomaco vuoto (o semivuoto) scatena la fame nervosa e la voglia di mangiucchiare già verso le 10-11 del mattino.

2. Il metabolismo si abbassa: non ricevendo la giusta dose di "carburante", il nostro organismo inizia a risparmiare energia. 
Questo significa anche che saltare la colazione per dimagrire è una strategia errata.
La soluzione migliore per tornare in forma è infatti stimolare al massimo il metabolismo e fare pasti frequenti, per indurre il corpo a bruciare di più.

3. Digerisci male. I succhi gastrici "eccitati" dall'assunzione di un caffè da solo scatenano fenomeni infiammatori che alla lunga irritano tutto il tratto digerente e appesantiscono la digestione.

4) Poca concentrazione: secondo diversi studi alimentari, il cervello di chi salta la colazione è meno reattivo agli stimoli e perde efficienza, perché stanco. 

Se al mattino andate di fretta e non avete tempo per fare colazione provate a preparare ciò che serve la sera prima o a consumare qualcosa mentre andate al lavoro :))
 
 
10 Commenti

lun

29

apr

2013

L'associazione "meno peso = più bellezza" è sbagliata.

E' la forma, la salute, e la vitalità del proprio corpo che ne determina la bellezza. 

Un alimentazione sana ed equilibrata aiuta a ritrovare la giusta armonia con se stessi:)

 

 

0 Commenti

dom

28

apr

2013

"ARRIVA L'ESTATE DA LUNEDI' NON MANGIO PIU' CARBOIDRATI COSI' PERDO PESO VELOCEMENTE PER LA PROVA COSTUME".

Che questo sia un errore non dovrebbe più essere un segreto.

Invece spesso non è così.
Infatti sono proprio questi i regimi dietetici (che promettono miracoli in pochi giorni) ad essere i più intrapresi e alla moda sopratutto in questo periodo dell'anno, in cui si vorrebbero perdere di colpo tutti i fastidiosi chiletti invernali, perdendo di vista il concetto che dieta significa "stile di vita" e andrebbe adottata per tutto l'anno e non soltanto prima dell'estate.

A proposito di questo (sopratutto nel mondo femminile) continua a persistere la credenza che i carboidrati facciano ingrassare, questo perché eliminandoli dall'alimentazione si può ridurre velocemente il peso corporeo. 

Si ok!! Ma il tono muscolare?

Infatti l'eliminazione di questa (fondamentale) categoria di alimenti porta l'organismo a consumare i propri muscoli peggiorando così aspetto e metabolismo, indipendentemente dal peso. 

E non è tutto.

Questo tipo di alimentazione è fortemente acidificante e nociva per il corpo umano, anche per questo può essere mantenuta per brevi periodi di tempo, e non appena si reintroducono i carboidrati, i muscoli, che erano stati sacrificati vengono - come delle spugne che siano state strizzate - riportati velocemente al loro stato iniziale ma con una minor tonicità. 

In più il peso iniziale viene rapidamente recuperato ma con un "surplus" aggiuntivo che può arrivare fino al 30% dei kg persi. 

Personalmente credo sia giusto voler ritrovare una salutare forma fisica, ma credo ancora più fortemente che sia essenziale farlo con intelligenza mettendo sempre al primo posto la propria salute:)
 
 
0 Commenti

dom

21

apr

2013

L'IMPORTANZA DELLA PREVENZIONE!!

"Con la prevenzione non si ha la certezza assoluta di non ammalarsi, è infatti questa la critica più frequente (e banale) che sento muovere ai suggerimenti preventivi: 
Perché mai dovremmo adottare uno stile di vita corretto se poi ci ammaliamo ugualmente??

"Certezza", una parola che ha poco senso in ogni ambito dell'esistenza, e in medicina meno che mai. 

… la parola "certezza" può essere sostituita, con maggiore realismo e con un eccezione positiva, da "probabilità": 
Quale probabilità vogliamo avere di vivere a lungo e bene?? …..

Fare prevenzione significa investire in salute, sapendo che nessuno ci fa firmare un contratto di sicura ed eterna giovinezza, ma un piano di investimento in benessere, quello si".

 

 

0 Commenti

sab

13

apr

2013

QUALCHE SGARRO DURANTE LA DIETA? E' NORMALE!!


Ricorda che commetterai degli errori.
Non sei perfetto, sei un essere umano.

Se lo accetti, non sprecherai energia a rinfacciarteli.

Non devi abbandonare i tuoi programmi per la giornata o la settimana solo perché eri in ritardo e hai mangiato un dolce a colazione: puoi fare spallucce e riprendere la giusta direzione:)

Sprecare meno energia in preoccupazioni significa averne di più per le attività che migliorano la tua salute:)

 

 

0 Commenti

gio

11

apr

2013

DIETA = AMORE PER SE STESSI

 

Presta attenzione a ciò che racconti a te stesso durante la giornata.

Probabilmente a volte ti dici cose orribili.

Comincia a perdere l'abitudine di essere troppo severo con te stesso.

Smettila di trattarti male.

I pensieri negativi tolgono energia sia sul piano emotivo che fisico.

Se ti senti triste, ansioso, giù di morale…ci sono maggiori probabilità che ti rimetta a mangiare per compensazione. 

Pensa a qualcosa che ti piace di te. 

Elimina i pensieri negativi :)

 

 

0 Commenti

lun

08

apr

2013

SI AI CARBOIDRATI....MA QUELLI GIUSTI!

 

:"Qui entriamo in un discorso che non sempre fa comodo, perchè le diete ora in voga spesso sbandierano risultati esaltanti grazie all'esclusiva prescrizione di proteine a volontà. I carboidrati? Giammai!! Sono nemici, fanno ingrassare. Niente di più sbagliato e contrario al buonsenso. La logica vuole che si desideri avere un peso accettabile per mille ragioni (anche estetiche) senza che ciò pregiudichi lo stato di salute. I carboidrati sono necessari e devono essere alla base della dieta. Le linee guida scientifiche consigliano infatti, nella maggioranza dei casi un apporto di calorie derivanti da carboidrati pari ad almeno il 55% del totale. Ciò significa che oltre la metà degli alimenti assunti quotidianamente deve essere composta da cibi contenenti carboidrati: frutta, verdura, cereali, legumi. Ecco questi sono i carboidrati migliori che non devono mai mancare. Poi ci saranno ovviamente pane e pasta (integrali) che aumentano ulteriormente l'apporto di fibra. E' inutile prendersela con i carboidrati, sono la base della sopravvivenza. E però importante saperli sceglierle e saperne dosare le quantità".

(Parere espresso del dottor Umberto Veronesi che ci tenevo a condividere con voi perché ritengo sia molto interessante sopratutto nel periodo pre-estivo in cui le diete "iper proteiche" e "fai da te" spopolano).

 

 

0 Commenti

dom

07

apr

2013

LA SANA ALIMENTAZIONE INIZIA DALLA SPESA

LA SANA ALIMENTAZIONE INIZIA DALLA SPESA

Ti è mai capitato di avere in frigorifero un prodotto dall'aspetto o dall'odore non più fresco? O nella dispensa cibi e bevande, che non ricordavi di avere, ormai vicini alla data di scadenza? 

Per la tutela della salute, e per non sprecare i generi alimentari, è importante imparare a fare la spesa in modo sano e intelligente.

Qualche consiglio: 

1) LA LISTA DELLA SPESA: la prima cosa da fare è andare al supermercato con la lista della spesa dove annotare tutto quello di cui si ha bisogno (dopo aver controllato che i prodotti ci manchino e ci servano davvero).

2) COMPRA SOLO QUELLO CHE TI SERVE: è meglio ignorare le offerte, sconti e 3 per 2, se i prodotti in promozione non sono sulla nostra lista; Molto spesso i prodotti in offerta hanno la data di scadenza molto vicina, quindi è inutile fare scorte.

3) ATTENZIONE ALLE SCADENZE: è molto importante controllare sempre e comunque la data di scadenza dei prodotti prima di comprarli.

4) NO AD ADDITIVI E COLORANTI: meglio evitare i prodotti colorati con sostanze artificiali, anche se consentite dalla legge, e con additivi.

5) SCEGLI SEMPRE LA QUALITA': è bene scegliere prodotti preparati con ingredienti di ottima qualità (es. meglio l'olio d'oliva che quello di semi) e possibilmente prediligere alimenti non raffinati (es: farine integrali).

6) MANGIA A COLORI: nel carrello non devono mai mancare i "colori"   quindi FRUTTA E VERDURA devono essere abbondanti, varie e rigorosamente di stagione (più economiche, gustose e ricche in vitamine).
 
 
0 Commenti

mer

03

apr

2013

SOGNI E PROGETTI AIUTANO A DIMAGRIRE

 

Coltivare un sogno, accarezzare un desiderio, porsi un obbiettivo che ci appaghi davvero: secondo una ricerca recente chi vive in modo coinvolgente e appassionato ha meno appetito (il centro della fame si sente appagato) e perde peso in modo naturale senza il bisogno di ricorrere a diete drastiche e poco salutari.

Ricordati sempre che lavoro, un hobby, un'attività sportiva……se vissuti con soddisfazione, sono più "sazianti" di qualunque prelibatezza culinaria.

 

Un ottima strategia per tornare in forma è trapiantare questa passione in ogni ambito dell'esistenza:)

 

 

0 Commenti

gio

28

mar

2013

PRIMA DI ANDARE A TAVOLA "SCACCIA VIA" LE TENSIONI.

0 Commenti

mer

30

gen

2013

NON CERCARE DI EVITARE I DIAVOLETTI TENTATORI

 
 
0 Commenti

lun

30

lug

2012

5 ERRORI (molto comuni) da evitare quando si sta per intraprendere una dieta dimagrante

1) Saltare i pasti: è un’abitudine sicuramente errata perché obblighiamo il nostro corpo a uno stress metabolico. Per ricavare infatti le energie che non gli forniamo con il cibo, il nostro organismo può per esempio intaccare la massa muscolare. 
Inoltre, senza cibo, che è considerato il nostro “carburante “, possiamo accusare stanchezza, difficoltà di concentrazione, mal di testa, svenimenti e capogiri. 
Non bisogna dunque saltare nessun pasto a partire dalla prima colazione, che è un momento importantissimo per iniziare al meglio la nostra giornata;

2) Voler dimagrire eccessivamente: è sbagliato perché generalmente le mete irraggiungibili creano innanzitutto un ostacolo psicologico. 
L’ideale sarebbe perdere 3-4 kg al mese, ma non bisogna scoraggiarsi ne tantomeno digiunare se il calo di peso risulta minore.
L’importante è mangiare in modo corretto e sano. 

3) Le diete monocibo: non sono un modo corretto di perdere peso. Mangiare un solo alimento infatti non compensa il fabbisogno giornaliero di proteine, vitamine, Sali minerali e polifenoli e non esiste in natura un alimento solo che raggruppi tutte queste importanti sostanze. 
La regola di base è quella di mangiare di tutto e variare i cibi. 
La dieta mediterranea è un buon esempio di questa regola.

4) Le diete fai da te: non solo danneggiano il fisico, sottoponendo l’organismo ad un ulteriore stress, ma non sono sicuramente corrette da un punto di vista nutrizionale. 
Evitate quindi di seguire le diete di parenti e amici o quelle trovate sulle riviste, perché ogni organismo necessita di elementi diversi.

5) Evitare di pesarsi ogni giorno. E’ sufficiente una sola volta alla settimana, preferibilmente la mattina a digiuno e senza vestiti.

Infine, ricordatevi che non dovete per forza rinunciare al vostro cibo preferito.
Potete concedervi uno strappo alla regola una volta a settimana, così da far sembrare la dieta meno pesante e affrontare un’altra settimana con più serenità.
 
 
0 Commenti