La prima colazione dei bambini

Quali alimenti sarebbero più indicati per i bambini a colazione??


Per il bambino la colazione è un pasto vero e proprio con la stessa importanza dei pasti “principali”.

 

Nella nostra tradizione, invece, la colazione è un pasto secondario spesso addirittura saltato fin da quando il bambino frequenta l’asilo-nido o la scuola materna.

 

Senza colazione, l’organismo rimane digiuno anche per parecchie ore, con effetti indesiderati sui diversi metabolismi, primo fra tutti quello degli zuccheri, con le crisi di ipoglicemia, che si osservano facilmente verso le 11 del mattino nei bambini: spossatezza, giramenti di testa, irritabilità, affaticamento, perdita della capacità di concentrazione.

 

Eliminando la colazione, l’alimentazione si concentra in una parte ristretta della giornata e l’organismo, per far fronte alle lunghe ore di digiuno, si abitua ad immagazzinare sotto forma di grassi le calorie di cui ha bisogno per vivere (è una deviazione del metabolismo che comporta rischi di obesità).

 

Sarebbe però un pari errore pretendere che la colazione dei nostri figli assomigli a quella dei coetanei inglesi o americani: nei paesi anglosassoni gli altri pasti della giornata sono molto meno compositi e nutrienti dei nostri.

 

Mantenendo le abitudini alimentari mediterranee, è importante che la colazione offra al bambino al risveglio il nutrimento necessario per arrivare senza scompensi al pasto di mezzogiorno, che è, nelle nostre abitudini, il principale.

 

Una buona prima colazione dovrebbe contenere:

 

- carboidrati: cereali integrali senza zucchero, biscotti secchi integrali, cereali integrali, torte preparate in casa con ingredienti freschi, utilizzando poco zucchero possibilmente di canna.

 

- proteine: latte, yogurt, ricotta. 

 

-  zuccheri: frutta fresca, frutta secca, marmellata senza zucchero, cioccolato (minimo 75% cacao).

 

Iniziare con la frutta stimola l’appetito. Una bevanda calda non è necessaria, ma può essere preferibile, in particolare in inverno.

Altrimenti per l’apporto di liquidi può essere sufficiente un bicchiere di latte, di succo fresco di frutta senza aggiunta di zucchero o anche semplicemente un bicchiere d’acqua.

 

BIBLIOGRAFIA 
Alimentazione naturale del bambino - Demetra – Tiziana Valpiana